Perché uso WordPress

Il primo WordPress, 0.7, è nato nel 2003. Ed era una vera merda ma ha salvato la vita a tanti.

All’epoca non sapevo nemmeno esistessero i CMS, scrivevo HTML usando solo Notepad.
Non usavo neanche i programmi di facilitazione come Dreamweaver, li odiavo perché mi sporcavano tutto il codice.

Poi vennero I CMS (Content Menagement Systems).
Sono dei semplici pacchetti di file, nel senso che sono composti proprio da una cartella piena di altre cartelle e soprattutto file di testo (html, css, js, php) oltre a qualche immagine.

 

Perché non si usano maggiormente i Wizard preconfigurati?

Perché nonostante siano passati tanti anni si continua a perdere tempo con il codice ed i tre principali cms, qui citati, non sono mai passati di moda tra i professionisti e anche i neofiti?

Se sei un’artista ti sarà più chiaro capire che la possibilità di personalizzazione a tutto tondo è molto importante. Questo vale anche per i webmaster che devono creare cose innovative, quelle che hanno dato vita al mondo tecnologico moderno. Il cosiddetto IoT (internet delle cose).

Non usare un CMS oggi sarebbe come usare un computer senza sistema operativo o in alternativa accontentarsi di un computer Clementoni, quelli per i bimbi, si.

I CMS sono nati per aiutare chi costruisce siti web, ma senza vincoli. Anziché riscrivere ogni volta il codice da zero, si usano i CMS perché sono già compilati con tutte le basi per la costruzione di siti, ma poi lo stile e le funzionalità le sceglie il proprietario del sito. Quello che ci mette la faccia. Il tuo stile lo devi scegliere tu.

Mentre gli analoghi wizard preimpostati, dove con pochi click crei siti web tutti uguali a sé stessi e se una cosa non ti sta bene, anche dal punto di vista burocratico, ti devi comunque adeguare e zitto, i CMS, almeno quelli Open Source come i tre più importanti WordPress, Joomla e Drupal, lasciano libero l’intero codice, come se l’avessi scritto tu, permettendoti ogni tipo di modifica. Il totale controllo sul mezzo e la massima libertà artistica.

 

Perché ho scelto WordPress?

Anche molti CMS minori nascono sulla base di questi tre principali che ho citato che sono i più usati e potenti. Un po’ come Windows, Linux e Mac per i computer.

Quando ho scoperto i CMS circa dieci anni fa, li ho provati tutti e tre:

Drupal è ancora oggi una cosa angosciante, potentissimo, inizialmente il migliore tra i CMS, un mostro di sicurezza, ma di impossibile utilizzo se non si è programmatori esperti.

Joomla, secondo tanti e anche secondo me, è il migliore CMS in circolazione anche se meno utilizzato di WordPress. Già completo di tutto il necessario senza dover installare mille plugin, è però anch’esso un po’ complesso per l’utente medio, ed io cercavo qualcosa che mi permettesse di collaborare anche con dei non esperti. Con artisti (a partire da mia madre) che fossero autonomi nella gestione e nella personalizzazione, senza essere necessariamente dei tecnici.

Ecco perché scelsi WordPress: è il più semplice, nato per gestire siti semplici, non eCommerce ma scrittori, giornalisti, freelancer, insomma blogger di ogni tipo ma blogger. Gente che necessita di pochi fronzoli e al massimo installa quello specifico plugin per una determinata funzionalità.

Ma col tempo il mondo dei plugin di WordPress si è sviluppato tantissimo, anche per le funzioni più banali proprio perché usato da molti non-programmatori, e così il mio modello di WordPress, la raffinata combinazione di plugin, si è fatta forte di tutto ciò che poteva essere necessario ad un artista. Un sistema esaustivo di funzioni utili che mi permettono praticamente qualsiasi cosa. (ed aspettate di vedere in futuro la versione evoluta…)

E così ad oggi continuo a migliorare un modello di sito web basato su WordPress, gestibile pressoché da chiunque semplicemente seguendo un breve tutorial (certamente migliorabile nel tempo) ma potente nelle sue funzioni.

Un giorno proverò a ripetere l’esperimento con Joomla che mi piace di più, ma già so che saranno bestemmie.

Nel frattempo goditi il tutorial e prova a seguirlo. Ti ricordo che nasce da anni di appunti personali, se ho dimenticato di spiegare qualcosa usa i commenti per farmi domande e richieste. Sarà utile anche ad altri.