Carrello

WooCommerce

https://wordpress.org/plugins/woocommerce/

Riguardo a WooCommerce ho deciso di tagliare corto, evitarti il pippone di tante pagine e passarti il link di una guida ben fatta (https://www.html.it/guide/woocommerce-guida-alle-commerce-con-wordpress/).

Dopo di ché vado a precisare solo quei particolari che ho settato in modo particolare:

Anzitutto vanno aggiunti anche alcuni plugin integrativi:

  • Booster for WooCommerce:
  • Digital Goods for WooCommerce:
  • GoUrl + GoUrl for Woocommerce integration
  • stripe/postepay-wooc
  • wooc-other-payment-gateway

 

E poi andiamo a impostare il tutto:

 

GENERALE

  • “Località di vendita” e “Località di spedizione”:
    Il mio consiglio è impostare la spedizione su “Tutte le nazioni”, Il traduttore automatico lo abbiamo già impostato all’inizio della guida, per la questione delle tabelle di spedizione vedremo i capitoli successivi.

Mentre:

  • “Aliquote e imposte”: non va attivata, è specifica per commercianti e non per Artisti i quali non possono scaricare l’IVA e quindi inseriranno direttamente il prezzo dell’opera.
  • Opzioni valuta: Mi raccomando che i valori decimali siano impostati su 2.

 

PRODOTTI

  • Pagina negozio: La pagina del negozio dovrebbe averla creata e collegata in automatico.
  • “Additional Crypto Price on Product page”: va impostato su “Fiat/Bitcoin” per visualizzare il prezzo così: es.:10€/0,00116507
  • Inventario: la gestione delle scorte fa comodo in caso si voglia definire una tiratura limitata.
    Ad esempio solo 100 copie di un libro, oppure l’unica copia possibile del tale quadro.
    In questo caso: Abiliti la gestione delle scorte, non nascondi i prodotti fuori stock ma li esponi come “sold out” e mostri al pubblico la quantità rimanente in magazzino.
  • Prodotti scaricabili: Evito pappardelle tecniche, questo è il setting migliore che ho riscontrato:
  • Tipo di Download: Forza Download
    • I downloads richiedono l’accesso = SI
    • Concedere l’accesso ai prodotti scaricabili dopo il pagamento = SI
    • Aggiungi una stringa univoca al nome file per sicurezza: = SI

 

SPEDIZIONE

Qui il discorso si complica un po’.

  • Opzioni di spedizione: Attiva il calcolo di spedizione sulla pagina del carrello, e nascondi le spese di spedizione finché non viene inserito un indirizzo, altrimenti lo spettatore vede una cifra enorme, si spaventa.
  • Zone di spedizione:
    • bisogna creare tre zone di spedizione: “Italia”, “EU”, e “Extra-EU”
      • Per Italia imposta come paese “Italia”, Per EU imposta “Europa”, mentre per Extra-EU imposta “Africa” “Antartide” “Asia” “Nord America” “Oceania” “Sud America”
      • Per ognuna delle tre zone imposta “Tariffa Unica”:
      • Per ogni “Tariffa unica” imposta il valore delle “classi di spedizione ” ( es.: “5+(2*[qty]” ): Ovvero 5 € più 2€ per quantità, ovvero ogni pezzo in più.
        Nota: capirai come impostare questa parte solo DOPO aver impostato le “Classi di spedizione”
  • Classi di spedizione Le classi di spedizione si impostano facilmente. Sono semplicemente come categorie.
    • Se ad esempio Sei un pittore avrai come classi “quadri piccoli”, “quadri grandi”, se hai scritto anche dei libri, avrai anche la classe di spedizione “Libri” etc etc.

 

PAGAMENTI (Da attivare solo quando è tutto pronto)

I metodi di pagamento che elenco qui sono solo 3 PayPal e GoUrl, ed un terzo che svelerò più avanti a chi mi seguirà.

  • Paypal non credo necessiti di presentazione. Nasce in supporto ad eBay per poi diventare uno dei più diffusi metodi di pagamento online. Gran parte degli spettatori vorrà pagare con questo metodo.
    Per impostare paypal è sufficiente inserire la propria eMail di PayPal, e spuntare la casella per la ricezione di Notifiche eMail IPN. ovviamente devi avere già aperto un account su quest’ultimo, se non lo hai ancora fatto.
  • Il secondo metodo di pagamento che vi suggerisco è GoUrl, che consente di ricevere pagamenti in Bitcoin e altre valute virtuali.
  • Altri metodi di pagamento, che non descriverò, sono Strype, molto simile a PayPal e che richiede un plugin aggiuntivo, ed il bonifico bancario che potrai attivare facilmente in autonomia se lo ritieni.

 

 

yith woocommerce affiliates

 

Il sistema di affiliazione è molto utile nell’incrementare il pubblico. Detta in breve, se qualcuno vi fa vendere qualcosa il plugin calcola la percentuale che gli è dovuta (stabilita da voi).

Va precisato che la richiesta di accredito è gestita da voi manualmente, perciò la percentuale stabilita può essere riconosciuta al vostro affiliato anche tramite sconti o premi (un libro omaggio) e non necessariamente in moneta sonante, ma nel caso può essere versata comodamente via paypal o qualsiasi altro sistema, a chiunque senza problemi fiscali. Il problema fiscale se lo dovrà porre colui che incassa l’eventuale credito e lo risolverà facilmente come una prestazione occasionale.

 

Impostazioni da modificare:

  • Cambia il prefisso in: mref (perché coincida con un plugin che scoprirete solo seguendomi).
  • Limite di tempo per il cookie di affiliazione = SI
  • Scadenza cookie (espressa in secondi) = 2592000 (Che è quello che ho scelto per il mio blog: 30 giorni)
  • Spiego con un esempio:
    • Un amico fa circolare il link del vostro sito.
    • Qualcuno ci clicca il 2 Ottobre alle ore 23.59.
    • Il plugin si accorge della visita, ma non accredita nulla perché il visitatore non effettua alcun acquisto.
    • Lo stesso visitatore compra un quadro la settimana successiva e un libro due mesi dopo.
    • Il sistema riconoscerà al vostro amico la percentuale stabilita se l’acquisto avviene entro i 30 giorni stabiliti. Per cui nel nostro esempio riceverà la percentuale relativa al solo quadro.
  • Percentuale = XXX%
  • Impedisci commissione su acquisti propri = Dipende: se impostata su SI trasforma il plugin in un cashback perché restituisce parte della spesa.

INDICE